GATTI E CALDO: QUALCHE CONSIGLIO

ESTATE E GATTI: COME AFFRONTARE IL CALDO

Dana e il caldo: i primi segnali che non ci piacciono

È arrivata l’estate! E con lei anche il caldo e si sa, i gatti ne soffrono un po’. Ma non temete ci sono dei rimedi per alleviare questo fastidio stagionale e io ne ho raccolti un bel po’ facendo ricerche e chiedendo consigli agli esperti.

Ecco qui di seguito una lista di azioni per aiutare il nostro aMicio a sopportare il caldo estivo.

  • Aiutatelo ad idratarsi! Posizionate diverse ciotole d’acqua in vari punti della casa o del giardino. Ho letto anche che si può mettere dei cubetti di ghiaccio nell’acqua ma io non lo faccio, temo che l’acqua troppo fredda le faccia male al pancino. Se voi lo fate, fatemi sapere se apprezza!
  • Se il gatto non beve molto di suo, stimolatelo lasciando in diversi punti della casa ciotole con dell’acqua fresca, oppure  con delle fontanelle d’acqua. Per sua natura è curioso e giocherellone, potrebbe anche divertirlo. (Sincera? Con Dana non funziona un granché.. solo ogni tanto ci va e beve un pochetto)
  • Durante le ore più calde il gatto tenderà a riposare. Non disturbatelo! Rispettate i loro ritmi 🙂
  • Giocate con loro nelle ore più fresche, cioè la mattina presto e la sera. Ad esempio io e Dana usciamo spesso la sera tardi: è decisamente più fresco e lei si diverte come una matta ad inseguire le farfalline notturne. Qualche consiglio low cost per far felice il nostro micio: Gatto felice!
  • Spazzolate spesso il manto. Aiuta il ricambio e toglie il pelo in eccesso.
  • A proposito di pelo, io ogni tanto lo inumidisco o con le mani, oppure con un guanto bagnato e strizzato.
  • Tappetino refrigerante! Non riscuote successo con tutti i mici, ad esempio Dana lo utilizza ogni tanto. Sceglietelo con il gel atossico. Noi abbiamo scelto questo: Tappetino refrigerante
  • Rinfrescate i cuscinetti! I gatti sudano e lo fanno da lì.
  • Vitamine! Noi usiamo questo, per esempio: Vitamine!
  • Cibi umidi se non beve molto, e prediligete quelli più leggeri e digeribili. Dana ama i brodini per esempio.
  • Gestite i pasti nelle ore più fresche della giornata: digerirà meglio.
  • Se il micio mangia “a puntate”, non versate tutto il contenuto della scatoletta nella ciotola, ma gestite le porzioni, altrimenti quello che rimarrà nella ciotola si scalderà e si deteriorerà in tempi brevissimi.
  • Create spazi freschi e all’ombra! I vostro micio apprezzerà tantissimo!
  • Fate in modo che circoli l’aria (non chiudetelo in una stanza calda o in macchina – o camper nel nostro caso-, è pericolosissimo)
  • Ventilatore e aria condizionata, occhio a non creare troppa differenza tra interno ed esterno. Una temperatura troppo bassa potrebbe causare febbre e raffreddore, proprio come può succedere a noi. Ma ricordiamocelo, loro hanno una temperatura corporea più alta della nostra… non basiamoci troppo sulle nostre sensazioni e percezioni ma cerchiamo di aiutarli con un po’ di empatia. Ventilatore e getto d’aria non direttamente sul felino, anche se sarà lui a decidere di evitarlo, vedrete! O comunque rivolgete il getto verso l’alto.
  • Bagnate la testa (non le orecchie). 
  • Se il pavimento è caldo, sollevate la cuccia per evitare che il calore avvolga la sua piccola tana.

Se notate che il gatto risente tanto del caldo, respira affannosamente con la bocca aperta, o ha diarrea, vomito, debolezza, inappetenza, mucose rosse, tremori, difficoltà nello stare in piedi, e così via non esitate a chiamare il veterinario. Il caldo eccessivo può essere pericoloso e non va preso sotto gamba!

Speriamo di esservi state utili! E se secondo voi manca qualche consiglio, non esitate a scrivercelo che lo aggiungeremo con gioia! 

Vi abbracciamo CALOROSAMENTE!

-CatressEye-

Condividi