PRENDO LEZIONI DI VITA DA UNA GATTA

Dana mi sta insegnando a vivere

Titolo forte, vero? Si, lo è, ma è ugualmente vero.

Non scriverò i motivi per cui lei mi ha in un certo senso salvata, come un angelo planato all’improvviso, perché ho già detto tutto qui Perché Dana è così importante 

Ma condividendo la vita con lei mi sono resa perfettamente di quanto potesse insegnarmi. Ovviamente sono una donna e non assumerò le sembianze e i comportamenti di una gatta, tuttavia in tutte le circostanze in cui ci troviamo e viviamo, riesco a prendere un po’ da lei, correggendo alcune caratteristiche di me che mi bloccano perché influenzate da fari fattori. Così, inconsapevolmente, Dana mi sta insegnando a:

  • Affrontare e superare le mie paure. In merito ho già scritto un articolo, potete trovarlo qui: Affronta le tue paure
  • Non fidarmi di tutti. Anzi, Dana mi suggerisce di fidarmi di pochi.
  • Credere nel mio istinto. A volte il cuore grida, la mente silenzia. Ma l’istinto, dannazione, quello si che ti dice subito cosa è meglio per te.
  • Farmi corteggiare. Dana ama farsi corteggiare, ma non da tutti! Non ti illude lei, eh no cari miei! Se non le piaci … se non ti ama … non c’è carezza o prelibatezza che tengano.
  • Di conseguenza … amarmi e farmi rispettare! I gatti si amano tantissimo ed esigono rispetto. Può qualcuno dire che sbagliano?
  • Esigere il proprio spazio.
  • Focalizzarmi sugli obiettivi. Pochi, ma forti e irresistibili.
  • Vivere il presente! Quello che è stato è stato. È servito? Si, le esperienze servono sempre, facciamone tesoro. Il futuro? Abbiamo visto con il COVID quanto sia instabile e imprevedibile.
  • Decidere per la mia vita ed essere indipendente, senza mettermi da parte per assecondare gli altri.
  • Non avere aspettative dagli altri.
  • Riposarmi e concedermi del relax. Fa bene alla salute!
  • Giocare! Giocare! Giocare! Questa è la vita, che il gioco sia duro, impegnativo, leggero o divertente … giochiamocela per vincere!
  • Prendermi cura di me e delle persone che amo. Lo facevo anche prima, certo, ma il modo in cui mi è stata vicino in alcuni momenti mi ha fatto capire quanto sia dura essere soli. A volte con le fusa, a volte in totale silenzio mentre dormo lei si attacca alla mia testa, sopratutto nei periodi di forte stress e tristezza. Sarà un caso? Ve lo dico io, NO.
  • Amare il silenzio. 
  • Meditare insieme e condividere energie e speranze. Ci si sente più forti.
  • Comunicare con lo sguardo.
  • Ascoltare attentamente.
  • Capire che ci sono diverse forme di famiglia. La nostra è questa.
  • Avere il coraggio di prendere delle grosse decisioni… e se va male … si supera tutto, ci si lecca le ferite e si continua a giocare … o combattere.
  • Non accontentarmi e ad avere alti standard da me fissati.
  • Quindi…. darmi un valore, con amore.
  • Accettare, apprezzare ed amare follemente la parte selvatica e selvaggia di me. Non sono solo un essere razionale. Anzi… credo di essere indomabile, proprio come Dana.
  • Fare ciò che mi rende felice. Felice io, felice chi mi ama. E viceversa.
  • Vivere la libertà senza sensi di colpa.
  • Amare. Con istinto. Ma senza darsi completamente. Siamo interi, non metà.
  • Amare l’amore.

Non credo sia finita la lista delle lezioni che Dana mi ha impartito e probabilmente continuerò ad aggiornarla nel tempo… e quando ci saranno cambiamenti e aggiunte lo comunicherò.

Posso immaginare che molti di voi penseranno “ma va là… è solo un gatto … mica la tua maestra di vita..”

Ma credetemi se vi dico che quando è entrata nella mia vita sono cambiata. Moltissimo. E sono fiera di me, ora.

E voi? Cosa state imparando di importante dal vostro aMicio? Fatecelo sapere, scrivendoci!

Un abbraccio,

-CatressEye-

Condividi