LA NOSTRA PRIMA ESPERIENZA AL RANCH DI BUDOIA!

Un paio di anni fa, quando Dana non era ancora nata, cercai un luogo nella mia ragione, il Friuli Venezia Giulia, dove potessi trovare un po’ di pace lontana da tutti. Finii a Budoia, un comune che non pensavo nemmeno esistesse. 

… PICCOLA PARENTESI: CURIOSITÀ SU BUDOIA

 Budoia è un comune della provincia di Pordenone ed è caratterizzato da una diffusa architettura in pietra, in perfetta armonia con l’ambiente naturale in cui è inserito.

Ho fatto qualche ricerca sul web e sembra che il nome derivi dal latino e significhi “betulla”, proprio per la fitta presenza di questi bellissimi alberi. È possibile però che abbia anche un’origine celtica con radice gallica, che potrebbe significare “vittoria” o “dimora”.

Ritrovamenti di oggetti risalenti al Neolitico testimoniano il fatto che questa zona fosse stata insediata già in tempi lontanissimi.

Nel mese di settembre Budoia si anima con la sua Festa dei Funghi e dell’Ambiente, evento di grande richiamo, ma bloccato temporaneamente dalla pandemia. 

Link al comune di Budoia: https://comune.budoia.pn.it/menu/55896/citta

... MA TORNIAMO A NOI!

Prima di questa località, mi ispirò l’Agriturismo al Ranch che Booking prontamente mi propose in base ai miei filtri di ricerca. Mi dissi “bene, in mezzo alla natura, lontana da gente, tra cavalli e altri animali, un alloggio spartano e informale. Andrà benissimo.” E andò benissimo. Non solo perché era proprio quello che cercavo, ma anche perché inaspettatamente conobbi delle persone fantastiche, a cui mi sono affezionata e che ho tuttora piacere di rivedere. La pandemia non ha aiutato la pianificazione dei viaggi e non ci sono più andata, nonostante fossimo comunque in contatto. Continuavo comunque a sentire l’urgenza di tornarci.

Poi arrivò Dana nella mia vita e decisi di portarla con me in questo luogo che è stato importante in quella fase di vita. 

Certo, portare un gatto in un ranch in cui odori di cavalli, cani, tacchini, galline si mischiano tra loro non è una scelta ottimale, direi piuttosto azzardata. Infatti la piccolina ha avuto bisogno di un po’ di tempo per ambientarsi, ma è stata bravissima. 

La sua attività principale la mattina è stata quella di controllare dalla finestra della nostra camera i cavalli che trottavano durante le lezioni di equitazione, come potete vedere nell’immagine.

Ovviamente all’interno dell’area dell’Agriturismo Dana stava nello zaino per via degli animali e delle persone, anche perché siamo capitate in un periodo in cui c’era molto movimento dato che ogni giorno si tenevano gli allenamenti. Così Ivan, così si chiama il ragazzo che gestisce il ranch e ormai mio caro amico, ci ha consigliato un sentiero poco frequentato che porta al torrente Artugna, affluente del fiume Livenza e che porta ad un mulino, Mulin de Bronte, eretto nel 1700. 

Pace totale, niente umani né, per fortuna, cinghiali, ma solo uccellini, farfalle e insetti volanti che facevano tanto divertire la mia meravigliosa compagna di viaggi.

Purtroppo non siamo riuscite a raggiungere il mulino perché avevamo poco tempo e dovevamo rientrare a Trieste, ma sarà la prossima tappa quando torneremo a Budoia. Perché ci torneremo, abbiamo bisogno di vivere quel tipo di natura e di stare con belle persone.

Ecco un link interessante: http://www.prolocobudoia.com/vivere-il-territorio-gruppo/il-torrente-artugna/

COSA HA AMATO DANA 

Sicuramente non i cavalli! Ma a parte questo ha adorato il sentiero che costeggia il fiume, un bel percorso delimitato e costellato da alberi; come sapete questo è il genere di camminata che lei preferisce.

DOVE ABBIAMO ALLOGGIATO

Agriturismo Al Ranch di Budoia. Qui mi sento a casa, ma lo sconsiglio a chi cerca il lusso e la formalità. Pochi fronzoli, aria e profumi di campagna, il gallo che ti sveglia la mattina.

Il prezzo del pernottamento è molto economico.

http://www.agriturismoalranch.it

Intanto questo è stato un assaggio, ma la prossima volta documenteremo per bene tutto il sentiero naturalistico!

Un abbraccione e a presto

-CatressEye-

Condividi